Estintori in comodato d'uso

La Norma UNI 9994 novembre 2003 stabilisce i criteri per le  Apparecchiature per estinzione incendi. Estintori d’incendio e la loro Manutenzione.

Le Fasi della manutenzione

5.1. Sorveglianza, misura di prevenzione atta a controllare, con costante e particolare attenzione, l’estintore nella posizione in cui è collocato, tramite l’effettuazione di una serie di accertamenti. La sorveglianza può essere effettuata dal personale normalmente presente nelle aree protette dopo aver ricevuto adeguate istruzioni.

5.2. Controllo, misura di prevenzione atta a verificare, con frequenza almeno semestrale, l’efficienza dell’estintore, tramite l’effettuazione di alcuni accertamenti. Il servizio di controllo, revisione e collaudo deve essere svolto da personale esperto.

5.3. Revisione, misura di prevenzione, di frequenza almeno pari a quella indicata nel prospetto, atta a verificare, e rendere perfettamente efficiente l’estintore. Il prospetto stabilisce la frequenza di revisione, con ricarica e/o sostituzione dell’agente estinguente secondo le seguenti scadenze: tipo di estintore tempo massimo di revisione con sostituzione della carica A polvere mesi 36 Ad acqua / schiuma mesi 18 A CO2 mesi 60 Ad idrocarburi alogenati mesi 72

5.4. Collaudo, misura di prevenzione atta a verificare, con una frequenza specificata, la stabilità del serbatoio o della bombola dell’estintore, in quanto facenti parte di apparecchi a pressione. Gli estintori a CO2 e le bombole di gas ausiliario devono rispettare le scadenze indicate dalla legislazione vigente in materia di gas compressi e liquefatti. Gli estintori che non siano già soggetti a verifiche periodiche secondo la legislazione vigente e costruiti in conformità alla Direttiva 97/23/CE (DLgs 93/2000), devono essere collaudati ogni 12 anni mediante una prova idraulica della durata di 30 secondi alla pressione di prova (Pt) indicata sul serbatoio. Gli estintori che non siano già soggetti a verifiche periodiche secondo la legislazione vigente e non conformi alla Direttiva 97/23/CE, devono essere collaudati ogni 6 anni, mediante una prova idraulica della durata di 1 minuto a una pressione di 3,5 MPa, o come da valore punzonato sul serbatoio se maggiore.


UNI 9994-2
La norma UNI 9994-2 stabilisce i criteri della figura professionale
che opera nel controllo, manutenzione o riparazione degli estintori portatili e carrellati, al fine di garantirne l’efficienza operativa ed  assicurare un primo intervento d’emergenza contro l’incendio, in attesa che sopraggiungano mezzi più potenti.Il manutentore di estintori (MEST) deve essere dotato di esperienza e addestramento, deve avere accesso agli strumenti, alle apparecchiature, alle informazioni e ai manuali, deve essere a conoscenza di ogni speciale procedura raccomandata dal fabbricante in modo da essere in grado di espletare le procedure di manutenzione.

UNI 9994-1-2013
Dal punto di vista operativo,la nuova UNI 9994-1:2013 introduce quattro significative novità: nuove fasi e periodicità di manutenzione degli estintori; necessità di apporre la data di revisione internamente ed esternamente all’estintore, insieme ai riferimenti dell’azienda incaricata del controllo; la sostituzione delle valvole in fase di collaudo per gli estintori a polvere e in fase di revisione per gli estintori a CO2; l’aggiornamento della documentazione di manutenzione”.     

ELMI SRL - S.S. 131 km 220, 200
Reg. Ottava, Via Spina Bortigali 182, 07100 Sassari, SS
Tel: 079 392048 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
P. IVA 01961950902


© Copyright 2019 Elmi s.r.l. - Tutti i diritti sono riservati
Powered by Silene Marketing - Crediti